LA DIFESA CIVICA PER I SERVIZI SCOLASTICI EFFICACI E PER LE FAMIGLIE MONOREDDITO E CON FIGLI IN AFFIIDO GRATUITI
IMG_3272

Set 6, 2023 | News | 0 commenti

SERVIZI SCOLASTICI 

Da tempo il Difensore Civico campano Avv. Giuseppe Fortunayto è intervenuto per servizi scolastici efficaci e gratuiti per famiglie monoreddito e per famiglie con figli in affido.

Su quest’ultimo punto conforta che in Catalogna, su analoga iniziativa dell’Ombudsman Catalano, il Dipartimento dei diritti sociali ha avviato un confronto con il Dipartimento dell’Istruzione per valutare la fattibilità di garantire il libero accesso ai servizi scolastici per i bambini in affido.

Il Sindic de Greuges catalano lo aveva, infatti, raccomandato  come misura essenziale per promuovere l’affido.


NUMEROSE DENUNCE DI FAMIGLIE AFFIDATARIE

Il Difensore Civico catalano aveva recentemente ricevuto diverse denunce da parte di famiglie affidatarie di bambini.

Diverse amministrazioni locali ritengono già che questi bambini abbiano esigenze specifiche di sostegno educativo di tipo B (con situazione socio-economica socialmente svantaggiata) e, di conseguenza, concedono loro servizi scolastici gratuiti. Ciò comporta una mancanza di pari diritti e discriminazione tra i bambini in affidamento, dato che a seconda del luogo in cui vivono e dell’amministrazione competente, hanno o non hanno diritto quest’anno al bonus o ai servizi gratuiti, come mense scolastiche, materiale o uscite, o altri servizi ricreativi o educativi a livello comunale.


INTERVENTO DELL’OMBUDSMAN CATALANO

Di fronte a questa situazione, il Difensore Civico catalano ha trasmesso al Dipartimento dei diritti sociali, al Dipartimento dell’istruzione e a diversi comuni raccomandazioni in linea con il miglioramento degli aiuti e dei bonus per le famiglie affidatarie di bambini sotto la cura della Generalitat. Nella stessa ottica, ha anche chiesto la regolamentazione delle misure di sostegno per l’affido, come hanno già fatto altre comunità autonome, come l’Andalusia o Castilla y León.

Ora si spera che anche la Catalogna garantisca tali misure di sostegno.


PLAUSO DELL’ANDCI

L’ANDCI plaude all’iniziativa del Difensore Civico catalano.

“Garantire misure di sostegno alle famiglie dei bimbi in affido è una grande battaglia di Civiltà.

Come da tempo chiede il Difensore Civico campano, tale battaglia va allargata a tutte le famiglie che non hanno redditi adeguati o vivono situazioni di disagio” – ha così dichiarato l’Associazione Nazionale Difensori Civici Italiani”. 

Fabio Riccio

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...