AZIONE DEL DIFENSORE CIVICO SPAGNOLO CONTRO GLI ABUSI SESSUALI NELLA CHIESA
image_6487327

Giu 12, 2023 | News, News Internazionali | 0 commenti

ÁNGEL GABILONDO, DEFENSOR DEL PUEBLO, HA PRESIEDUTO UNA NUOVA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA CHE AFFRONTA GLI ABUSI SESSUALI NEL CAMPO DELLA CHIESA CATTOLICA

Il Defensor del Pueblo (Difensore Civico in Spagna), Ángel Gabilondo, ha presieduto  venerdì 26 maggio una nuova riunione della Commissione consultiva incaricata di studiare e preparare un rapporto sugli abusi sessuali commessi all’interno della Chiesa cattolica e sul ruolo delle autorità pubbliche.

La Commissione, alla quale partecipano anche le deputate Teresa Jiménez-Becerril e Patricia Bárcena, è composta da persone esterne con esperienza nell’assistenza alle vittime, con conoscenze in campo giuridico, in quello dei diritti umani, in vittimologia e insegnamento, tra gli altri.

OBIETTIVO  DELLA COMMISSIONE

L’obiettivo della Commissione consultiva, presieduta dal Defensor del Pueblo, è quello di predisporre una relazione da presentare al Congresso dei Deputati, in cui “si accertino fatti e responsabilità, si propongano procedure di riparazione per le vittime e si promuovano misure di prevenzione e protocolli d’azione per evitare che ciò accada di nuovo ”, come ha sottolineato in diverse occasioni Ángel Gabilondo.

Insieme alla Commissione consultiva, il Difensore Civico spagnolo ha creato un forum di Associazioni delle vittime e l’Unità di Assistenza alle vittime.

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI

Il Forum delle Associazioni è uno spazio in cui i rappresentanti delle associazioni delle vittime che lo desiderano possono apportare la loro esperienza e far conoscere le loro posizioni. Tali associazioni collaborano con l’Unità di Assistenza alle vittime,  composta da professionisti il cui compito è quello di prendersi cura e ascoltare le vittime che si rivolgono all’istituto.

I membri di questa Unità – che opera a Madrid –  viaggiano spesso anche in altre città. Così hanno già raccolto testimonianze a Pamplona, Toledo, Saragozza, Barcellona, Siviglia, Vigo, Valencia e Bilbao.

Le vittime che desiderano offrire la loro testimonianza possono contattare l’Ombudsman spagnolo, attraverso il sito web dell’istituzione www.defensordelpueblo.es.

Un plauso da parte dell’Associazione Nazionale dei Difensori Civici Italiani che auspica anche in Italia la nomina del Difensore Civico Nazionale, anche con poteri di Garante Nazionale di Vittime di reato (o anche apposito Garante), con forum di associazioni e Unità di assistenza.

Fabio Riccio

 

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...