VERSO I COMUNI CIVICRATICI

Ago 31, 2019 | News | 0 commenti

Dopo una serie di battaglie civicratiche, come quella che ha visto al centro dell’attenzione in luglio la vicenda dei lavoratori della Medicina Nucleare del Centro Medico Oplonti di Torre Annunziata (che per un cavillo burocratico, aveva compromesso la vita lavorativa dei dipendenti della Medicina Nucleare di Torre Annunziata e i relativi pazienti che si avvalevano di una struttura dalla riconosciuta qualità dei servizi offerti e risolta positivamente grazie all’intervento del Difensore Civico Campano), l’Avv. Giuseppe Fortunato, ha ora rivolto la sua attenzione verso Comuni e Provincie della Campania.

L’obiettivo da perseguire è molto importante ed è sancito anche costituzionalmente: rendere Comuni e Provincie della Regione delle istituzioni civicratiche al servizio del cittadino attuando davvero forme partecipative del “Popolo Sovrano” e muovere i primi passi per scrivere le pagine di una nuova storia, quella del Cittadino Protagonista.

Si è partiti con un progetto pilota che sta vedendo come attori i comuni di Salerno, Sassano e Villaricca, ma presto la nomina di Commissari ad acta sarà predisposta anche per tutti i comuni della Campania i cui Statuti e regolamenti interni prevedano istituti e forme di partecipazione dei cittadini, ma che di fatto non sono stati mai effettivamente attuati.

Il Difensore Civico della Regione Campania sta lanciando questa ennesima sfida volta a dare effettivamente voce al cittadino, aldilà della triste cronaca quotidiana che vede ogni giorno calpestati i suoi diritti.

Presto in Campania, dopo il progetto pilota che si sta varando a Salerno, Sassano e Villaricca, ci saranno altri comuni pronti per diventare comuni italiani, europei e mediterranei, pronti ad applicare forme di partecipazione più avanzate del cittadino, pronti per essere comuni civicratici.

Per Comuni e Provincie, in cui si sia verificata la sussistenza di norme inattuate di Statuti circa il regolamento sugli istituti di partecipazione, i Commissari ad acta, nominati dall’ Avv. Giuseppe Fortunato interverranno, in questa operazione corale, come temporanei Commissari del Popolo che andranno a liberare da catene oligarchiche i Cittadini per fare finalmente contare la loro Voce, la Meritocrazia, la Partecipazione, la Giustizia.

L’obiettivo è quello di sviluppare sempre più il vero modello partecipativo in cui, come afferma la nostra Costituzione, il Popolo è davvero Sovrano.

Articoli correlati

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

ALBANIA Un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale albanese è rappresentato dal discorso che il medesimo ha tenuto in occasione della Giornata Internazionale dell’Istruzione, svoltasi nello scorso mese di gennaio 2024. Il Difensore Civico Nazionale...

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...