UNA CONSULTAZIONE PUBBLICA SUL CONSIGLIO EUROPEO

Ott 31, 2017 | News Internazionali | 0 commenti

Prosegue a livello europeo l’azione di trasparenza promossa dal Mediatore O’ Reilly. Questa volta il Mediatore si è concentrato sul processo decisionale del Consiglio. Per chiudere la sua inchiesta sul tema, O’ Reilly ha avviato una consultazione, aperta fino al 1 dicembre, invitando i parlamenti europei, il settore pubblico e la società civile a partecipare. L’inchiesta ha preso in considerazione quattro elementi: l’accessibilità al registro dei documenti del Consiglio, la sua accuratezza, la coerenza tra le bozze e le pubblicazioni finali e la trasparenza delle posizioni di ogni singolo Stato membro.

L’iniziativa del difensore civico europeo punta al cuore del rapporto tra cittadini e istituzioni nell’Unione europea. Anche in considerazione del ruolo di co-legislatore che il Consiglio europeo ha assunto insieme al Parlamento. In risposta all’indagine, il Consiglio ha deciso l’adozione di un nuovo sistema per la classificazione e ha lanciato un progetto per una piattaforma di redazione legislativa in comune con la Commissione e con il Parlamento. Ulteriore obiettivo del Consiglio europeo è il miglioramento delle procedure di accesso ai documenti.

In definitiva, si può dire che l’iniziativa abbia già prodotto qualche risultato, almeno sul piano procedurale. Da qui alla instaurazione di una vera e propria democrazia deliberativa, il percorso è ancora lungo. La partecipazione al processo decisionale può di certo aumentare la legittimazione delle decisioni prese, in un momento di forte contestazione delle autorità costituite. Tuttavia, nulla potrà sostituire integralmente la democrazia rappresentativa, con i suoi meriti e i suoi rischi. Anche perché una democrazia deliberativa pura, prima o poi, sfocia in una democrazia plebiscitaria.

Articoli correlati

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

ALBANIA Un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale albanese è rappresentato dal discorso che il medesimo ha tenuto in occasione della Giornata Internazionale dell’Istruzione, svoltasi nello scorso mese di gennaio 2024. Il Difensore Civico Nazionale...

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...