SETTEMBRE E OTTOBRE DELLA DIFESA CIVICA IN IRAQ

A oggi continua a non esserci il Difensore Civico Nazionale, nonostante gli appelli dello Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica e della recente Conferenza mondiale degli Ombudsmen.

Uno dei compiti del Difensore Civico è quello di assicurare trasparenza e il diritto di accesso e il corretto funzionamento del potere pubblico.

L’Ombudsman è un’Autorità contro le discriminazioni e che mira ad assicurare un eguale trattamento a tutti gli esseri umani.

In Iraq manca la garanzia che il Cittadino venga trattato senza discriminazioni, in modo umano e nel rispetto dei diritti umani.

“La presenza del Difensore Civico e del suo monitoraggio  è un segno di civiltà, legalità e trasparenza. In Iraq occorre sito il Difensore Civico Nazionale.” – ha affermato lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica.

 

Articoli correlati

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

ALBANIA Un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale albanese è rappresentato dal discorso che il medesimo ha tenuto in occasione della Giornata Internazionale dell’Istruzione, svoltasi nello scorso mese di gennaio 2024. Il Difensore Civico Nazionale...

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...