SETTEMBRE E OTTOBRE DELLA DIFESA CIVICA IN SLOVENIA
La ventottesima relazione annuale del  Difensore Civico sloveno sta dando molti spunti riguardo  il lavoro, la famiglia, la politica sociale e i disabili. 
Il 29 settembre 2023, la commissione parlamentare per il lavoro, la famiglia, la politica sociale e i disabili ha discusso la 28a relazione annuale ordinaria del Difensore Civico sloveno. 
L’anno scorso, a causa dell’impennata dei prezzi, il Difensore Civico dei diritti umani della Repubblica di Slovenia (Difensore civico) ha ricevuto numerose denunce relative ai diritti economici e sociali. 
In relazione a ciò l’Ombudsman sloveno ha avvertito il Ministero del Lavoro, della Famiglia, degli Affari Sociali e delle Pari Opportunità che la legge che determina misure temporanee per porre rimedio alle conseguenze dell’aumento del costo della vita dei gruppi di popolazione più vulnerabili distingue ingiustificatamente tra bambini minorenni e quelli maggiorenni che i genitori sono obbligati a sostenere. 
L’Ombudsman sloveno ha avvertito che, ad eccezione dell’età, non viene indicata alcuna altra circostanza che possa giustificare un diverso trattamento delle famiglie.
In particolare il Difensore Civico sloveno ha evidenziato che questo trattamento dei bambini e delle famiglie è discriminatorio, mentre la Slovenia è uno Stato sociale ed è quindi obbligata ad adottare misure non discriminatorie che garantiranno alle persone una vita dignitosa. 
Sulla base delle attività svolte nell’ultimo anno, l’Ombudsman presenta 83 nuove raccomandazioni. Riguardano il lavoro di diversi enti statali, comuni e titolari del potere pubblico. 
Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica si congratula con l’Ombudsman sloveno e  sottolinea l’importanza di incentrarsi sull’impegno  per garantire dignità umana, evitare le discriminazioni e porre rimedio alle conseguenze dell’aumento del costo della vita dei gruppi di popolazione più vulnerabili.

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...