Secondo Trimestre 2024 della Difesa Civica in Francia

Un intervento molto apprezzabile del Difensore dei Diritti francese, risalente al mese di aprile 2024, riguarda la pubblicazione della Decisione-Quadro sul rispetto dei diritti delle persone controllate e arrestate alla frontiera interna Francia-Italia dalle forze di sicurezza francesi.

Il diritto dell’UE garantisce quindi l’assenza di qualsiasi controllo sulle persone alle frontiere interne, qualunque sia la loro nazionalità, quando attraversano tali frontiere.

Tuttavia, dal 2015, la Francia ha ristabilito i controlli a queste frontiere, applicando un’eccezione prevista dal codice frontiere Schengen ma strettamente regolamentata.

Il Mediatore francese rileva che le persone arrestate sono sottoposte a una procedura di respingimento che non rispetta le garanzie giuridiche minime della direttiva rimpatri, come l’uso di una procedura equa e trasparente, che comporta in particolare un esame della situazione individuale dei migranti persona, la motivazione delle decisioni in fatto e in diritto o anche l’accesso all’interpretazione.

Inoltre la procedura viene attuata su una zona di frontiera molto ampia e imprecisa, il che è in contraddizione con il diritto europeo.

Un gran numero di persone arrestate si ritrovano rinchiuse per diverse ore, o addirittura per un’intera notte, in locali presentati come spazi di “rifugio”, senza base giuridica e in condizioni indegne.

Ancora più preoccupante è il fatto che tra queste persone ci sono persone vulnerabili, tra cui minori e richiedenti asilo.

In particolare per quanto riguarda i minori, siano essi accompagnati o meno, l’Ombudsman francese rileva gravi violazioni dei loro diritti.

Alla luce di tutte le sue constatazioni  allarmanti,  il Mediatore francese ha formulato una serie di raccomandazioni  al Ministro dell’Interno e dei Territori d’Oltremare e alle prefetture interessate.

Il Mediatore francese ha chiesto di porre fine quanto prima possibile alle procedure e alle pratiche denunciate e alle molteplici violazioni dei diritti delle persone controllate e arrestate alla frontiera franco-italiana.

Il Mediatore francese è, inoltre, intervenuto a favore degli studenti universitari con la pubblicazione dei due studi contro le discriminazioni

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica apprezza l’iniziativa del Difensore Civico francese contro tali lesive procedure, specialmente per la sensibilità dimostrata nei confronti dei minori poiché ogni bambino ha il diritto di vivere una vita protetta dalle iniquità e da altri fattori negativi in modo che ciò non influisca sul loro sviluppo fisico e mentale  né alteri la libera formazione della loro personalità.

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica si complimenta , inoltre, per l’intensa difesa dei diritti degli studenti universitari.

Articoli correlati

DIFENSORE CIVICO GARANTE DEGLI ANZIANI

DIFENSORE CIVICO GARANTE DEGLI ANZIANI

GIORNATA MONDIALE DI SENSIBILIZZAZIONE SUGLI ABUSI SUGLI ANZIANI l 15 giugno si è celebrata, in Italia con apposite iniziative dell'ANDCI, la Giornata mondiale di sensibilizzazione sugli abusi sugli anziani, che mira ad aumentare la consapevolezza pubblica...

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

ALBANIA Un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale albanese è rappresentato dal discorso che il medesimo ha tenuto in occasione della Giornata Internazionale dell’Istruzione, svoltasi nello scorso mese di gennaio 2024. Il Difensore Civico Nazionale...

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...