PROMUOVERE LA CULTURA DIFFUSA DEL DIFENSORE CIVICO
stretta di mano1 1

Mag 14, 2023 | News | 0 commenti

La disomogeneità territoriale
La presenza del Difensore Civico nel proprio contesto territoriale è indubbiamente la maggiore garanzia di tutela dei diritti dei Cittadini nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni.
La geografia della distribuzione di tale figura in Italia non solo è ancora indietro ma è anche connotata da una rilevante disomogeneità. Non tutte le Regioni e le Province italiane hanno nominato il Difensore Civico e, laddove lo abbiano nominato, i compiti e i poteri sono alquanto diversi.
Nel 2019, la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome ha adottato un documento (“Linee di indirizzo in merito alla disciplina degli Organi di Garanzia”), ​​ che riguarda anche la figura del Difensore Civico.
 L’obiettivo è muovere i primi passi verso l’armonizzazione e il miglioramento della normativa regionale.
 
Il ponte tra Cittadino e Pubblica Amministrazione
Il compito svolto dal Difensore Civico trova ampie e variegate declinazioni in funzione dei diritti del Cittadino rispetto alle interazioni con l’Amministrazione. Il diritto alla salute, al lavoro, il diritto di accesso agli atti sono solo esempi del suo campo di azione.
Si deve riconoscere, quindi, il ruolo strategico di connessione tra il Cittadino verso la Pubblica Amministrazione. Il Difensore Civico è  come un ponte che veicola la garanzia di tutela dei diritti del Cittadino in modo imparziale e rigoroso.
 
Il tassello da costruire
L’esistenza e lo sviluppo del Difensore Civico  testimonia l’evoluzione delle forme della Pubblica Amministrazione, sempre più tese a promuovere i diritti dei Cittadini e a rispettarne la dignità nei confronti della burocrazia.
È  debole, tuttavia, una vera e propria Cultura diffusa del Difensore Civico che rappresenta ancora un tassello mancante. Il valore sociale deve essere ancora meglio veicolato tra i Cittadini affinché ne siano diffusamente riconosciuti il ruolo, i compiti, le mansioni in relazione ai diritti verso l’Amministrazione.
Far conoscere e riconoscere il ruolo del Difensore Civico significherà sempre più potenziarne l’azione e costruire un potere pubblico più giusto.
C’è oggi, quindi, da chiedersi non solo che cosa il Difensore Civico può fare per ciascun Cittadino ma che cosa ciascun Cittadino può fare per il Difensore Civico.
Antonella Verde, Avvocato

Articoli correlati

DIFENSORE CIVICO GARANTE DEGLI ANZIANI

DIFENSORE CIVICO GARANTE DEGLI ANZIANI

GIORNATA MONDIALE DI SENSIBILIZZAZIONE SUGLI ABUSI SUGLI ANZIANI l 15 giugno si è celebrata, in Italia con apposite iniziative dell'ANDCI, la Giornata mondiale di sensibilizzazione sugli abusi sugli anziani, che mira ad aumentare la consapevolezza pubblica...

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

LE NOVITA’ DAI DIFENSORI CIVICI DEL MEDITERRANEO

ALBANIA Un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale albanese è rappresentato dal discorso che il medesimo ha tenuto in occasione della Giornata Internazionale dell’Istruzione, svoltasi nello scorso mese di gennaio 2024. Il Difensore Civico Nazionale...

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...