PRIMO TRIMESTRE 2024 DELLA DIFESA CIVICA IN ISRAELE

Nei mesi di febbraio e marzo 2024 un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale israeliano è la sua attività in corso per supportare le vittime delle ostilità.
A partire dal Novembre 2023, in collaborazione con il sistema Digitale Nazionale, è iniziato il progetto “Direzioni” per fornire un supporto concreto a coloro che hanno perso un familiare o  che hanno un congiunto rapito o scomparso, oltre che a tutti coloro che sono stati feriti, fisicamente o psicologicamente, durante la guerra.
Si possono rivolgere al centro on line sviluppato dal Difensore Civico israeliano anche coloro i cui beni sono stati danneggiati e coloro che sono stati evacuati dalle loro case.
Anche i professionisti che li assistono possono accedere, con un accesso rapido e personalizzato, alle informazioni relative alle persone assistite.

Questo sistema  non richiede l’identificazione ma solo la compilazione di un breve questionario. E’ un modo semplice ed efficace per accorciare i tempi d’intervento.

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica loda questo utilizzo efficace dell’Intelligenza Artificiale a favore delle persone più fragili e conferma ogni impegno per fare cessare immediatamente ogni ostilità e ogni scenario di guerra.

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...