MMEDIATORE EUROPEO: GRANDR AFFERMAZIONE DELL’AVVOCATO FORTUNATO

Dic 31, 2019 | News Internazionali | 0 commenti

Si chiude proficuamente l’esperienza dell’avv. Fortunato. Dal confronto con i candidati risulta evidente lo spessore professionale della sua candidatura la cui valutazione, purtroppo, è stata vanificata da un voto a scrutinio segreto che, nella sua determinazione, obbedisce più a logiche di rapporti intergovernativi e solo formalmente a logiche meritocratiche. Pur dimostrandosi in Europa il candidato di maggiore comprovata esperienza e competenza, conseguendo sempre risultati molto concreti in materia di Difesa Civica, il Parlamento Europeo, per ragioni politiche e per il totale disinteresse del governo italiano, ha scelto di rinominare il Mediatore uscente Emily O’Really che, nella sua prima uscita post nomina ha, innanzitutto, ringraziato i suoi connazionali irlandesi, che le hanno dato un adeguato sostegno, pur in assenza di meriti o particolari risultati raggiunti.

L’Avvocato Fortunato, al contrario, ha avuto una brillante affermazione personale nel mondo associativo, culturale e sociale a più livelli, oltre che ottenere una maggiore diffusione delle sue azioni in materia di difesa civica.

Molteplici le situazioni risolte in Campania: le azioni a sostegno dei diritti dell’Associazione dei malati alla difesa dei diritti delle categorie professionali e imprenditoriali, la risoluzione di rilevanti situazioni sociali come Almaviva, Navigator, CMO di Torre Annunziata, accelerazione data al Progetto della Macroregione del Mediterraneo. Dall’impegno in queste azioni è maturato un intenso consenso che lo ha portato a essere considerato il sicuro punto di riferimento di ogni problematica.

Si aggiunge a ciò la dimostrata determinazione che lo ha visto mettere a tappeto la classe politica dirigente in Campania, prima costringendo la Regione a nominarlo nel rispetto della graduatoria di merito, poi imponendo lo stesso metodo meritocratico ad altre scelte, quali il Difensore Civico della Città metropolitana di Napoli e il Garante regionale dei Disabili, così di fatto neutralizzando le solite nomine lottizzate e spesso non ricoperte adeguatamente.

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...