MAGGIO DELLA DIFESA CIVICA IN BOSNIA ERZEGOVINA

Nel mese di maggio 2023 un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale della Bosnia Erzegovina è stato quello di continuare a rinforzare la cooperazione con i Difensori Civici della Croazia.

Nell’incontro tenutosi il 18 aprile 2023, i Difensori Civici Nazionali dei due Paesi hanno discusso dell’attuale cooperazione e di come migliorarla.

Hanno scambiato le loro esperienze sul lavoro e nella risoluzione dei problemi dei cittadini che si rivolgono a loro, soprattutto per quanto concerne le questioni transfrontaliere in relazione a tematiche di protezione dell’ambiente e della natura.

Insieme hanno delineato come possono aiutarsi scambievolmente su queste tematiche e mantenere una linea unitaria, in particolare sulla tutela ambientale.

Hanno anche discusso e creato un piano di intervento riguardante il divieto di incitamento all’odio e il divieto della diffamazione.

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica incentiva queste cooperazioni e si fa promotore di iniziative comuni e di piani di allineamento, in modo da poter assicurare obiettivi prioritari, come quello appunto della protezione dell’ambiente e della dignità dell’uomo.

 

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...