LUGLIO/AGOSTO DELLA DIFESA CIVICA IN FRANCIA

Nel mese di luglio 2023 un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale francese  è stato il suo intervento presso il Parlamento Europeo circa i progetti di Direttive Europee che fissano norme vincolanti a favore degli organismi di contrasto alla discriminazione.

Infatti il 7 dicembre 2022 la Commissione Europea ha presentato due proposte di Direttive cosiddette “standard” che mirano a stabilire standard minimi vincolanti in tema di indipendenza, risorse e poteri delle organizzazioni che combattono le discriminazioni.
In qualità di organo competente per la Francia, il difensore dei diritti ha seguito da vicino questo lavoro per garantire che questo processo armonizzi “il funzionamento degli organi e ne consolidi i poteri al fine di renderli più efficaci”.

Il Mediateur francese  ha collaborato con la Rete europea degli organismi per la parità del trattamento Equinet ed ha discusso con il Segretario generale per gli affari europei e la Rappresentanza permanente della Francia presso l’Unione europea, nonché con la Commissione ed il Presidente svedese.

Con il parere n. 23-01 il Difensore Civico francese ha presentato al Parlamento Europeo le sue raccomandazioni per migliorare la redazione del testo iniziale della Commissione, anche tenendo conto della posizione del Consiglio dell’Unione del 12 giugno 2023.
Tale impegno del Difensore Civico francese mira a rafforzare la lotta alla discriminazione all’interno dell’Unione Europea, dando maggiori leve di azione e poteri agli organismi nazionali competenti.

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica elogia il duro lavoro di collaborazione e comunicazione effettuato dal Difensore Civico francese, teso a garantire l’efficacia delle istituzioni di tutela dei diritti.

 

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...