lunedì 3 Ottobre 2022

LA REVISIONE ANNUALE DEL FINANCIAL OMBUDSMAN SERVICE UK

domenica 1 Luglio 2018 07:01
News

Il 30 maggio 2018, il Financial Ombudsman Service (“FOS”) ha pubblicato la sua revisione annuale 2017/2018.

E’ da notare con interesse, la grande mole di lavoro svolta da questo Ombudsman in un settore, quello finanziario, dove i cittadini spesso si sentono abbandonati a se stessi o non nutrono eccessiva fiducia soprattutto negli istituti di Credito. Un lavoro evidentemente di elevata qualità, visti i numerosi casi affrontati e quelli risolti e quindi un’accresciuta fiducia da parte della persone nelle capacità di mediazione e soluzione del FOS.
Di seguito, in sintesi, i risultati principali che emergono dalla revisione 2017/2018:
L’Ombudsman “finanziario” continua ad essere molto impegnato come si evince dalla quantità dei reclami trattati (ben 339.967 nuovi) e di quelli risolti (400.658, incluse 32.780 decisioni autonome del Mediatore).
PPI (Payment Protection Insurance)
Di queste nuove denunce, 186.418 (55%) hanno riguardato le accuse di vendita scorretta di prodotti assicurativi pensionistici ( PPI) (-13% rispetto al 2016/2017). Circa 250.000 dei reclami ricevuti dal FOS riguardavano il PPI. Il 36% dei reclami PPI è stato favorevolmente risolto dal FOS.
Dal 2011, il FOS ha rislto 1,6 milioni di reclami PPI.
Settore Bancario e credito
Dei nuovi reclami, il 31% (104.214) è riferito a questioni bancarie e creditizie (+ 4% a partire dal 2016/2017). Il 30% dei reclami bancari e creditizi è stato ritenuto legittimo e quindi accolto e certificato dal FOS. Peraltro, il FOS, continua a credere che gli Istituti di Credito non stiano facendo abbastanza per garantire che i prestiti erogati alle persone siano sostenibili e che, comunque, non diano risposte chiare e convincenti alle legittime preoccupazioni della clientela.
Rispetto al 2016/2017, si è registrato un aumento del 146% dei reclami sul piccolo credito.
Assicurazioni
I reclami nel settore delle assicurazioni raggiungono la percentuale dell’11% (36.703) con una diminuzione del 4% rispetto al 2016/2017.
I prodotti assicurativi più soggetti a reclami sono stati quelli degli autoveicoli (11.887), sugli infortuni (4.726) e per i viaggi (3.174). Il 30% dei reclami assicurativi è stato accolto e confermato dal FOS.
Numerosi anche i nuovi reclami (circa 200 al mese) ricevuti dal FOS che lamentano l’eccessivo, non giustificabile aumento annuale dei premi assicurativi.
Investimenti e pensioni
Il 4% dei nuovi reclami (12.632) sono relativi a investimenti e pensioni, con una diminuzione del 13% rispetto al 2016/2017. Un calo positivo che unitamente alla percentuale ( 28%) dei reclami accolti fa intuire una gestione più attenta e puntuale del settore anche se si registra un aumento del 37% dei reclami relativi alle pensioni integrative personali (“SIPP”) che fanno ora dei SIPP il prodotto pensionistico più oggetto di reclamo al FOS .
In conclusione, la Revisione Annuale dell’Ombudsman finanziario UK ci induce a due considerazioni immediate, la prima che l’esistenza e l’efficienza della figura del mediatore costituisce per il cittadino un riferimento sicuro, diretto, in grado di evitare i lunghi iter burocratici, in modo super partes. La seconda è la constatazione che l’istituto dell’Ombudsman, se ben strutturato e in possesso di adeguate risorse di personale qualificato, mezzi e materiali, costituisce un formidabile valore aggiunto per le Istituzioni a tutela diretta ed equa degli interessi dei cittadini.

Translate »