LA RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ DEL DIFENSORE CIVICO CAMPANO NEL 2018

Apr 1, 2019 | News | 0 commenti

Il Difensore Civico presso la regione Campania, l’avvocato Giuseppe Fortunato, nella sua relazione annuale, ripercorre, prima di tutto, le vicende di cui si è resa protagonista la regione Campania, per otto lunghi anni, per la nomina del Difensore Civico stesso. L’avvocato Fortunato rammenta come tra il 2012 e il 2018 la regione abbia provveduto a nominare diversi soggetti non idonei a ricoprire il ruolo di Difensore Civico, non tenendo conto del requisito della comparazione.

Nomine tutte annullate dal Tar e dal Consiglio di Stato, costretto a nominare un commissario ad acta, che infine ha provveduto a nominare lo stesso Giuseppe Fortunato quale Difensore Civico campano.

Nonostante ciò, dice lo stesso Fortunato, la regione Campania non ha abbondonato il metodo dei favoritismi” e continua a non tener conto del requisito della comparazione continuando a sconfinare nell’arbitrio.

Successivamente, l’avvocato, ricorda che sono stati soppressi nel 2010 i Difensori Civici comunali e a sostituirli oggi sono presenti i Comitati Unici di Garanzia con i quali Fortunato è riuscito ad instaurare un buon dialogo.

Inoltre, il Difensore, richiama nella relazione vari interventi da lui effettuati come: l’innalzamento della presenza delle donne nelle giunte delle amministrazioni locali; il rapporto, basato sull’ascolto e il dialogo, instaurato con i cittadini per la risoluzione di problematiche portate alla sua attenzione; le varie relazioni inerenti la malasanità, data la legge regionale che attribuisce al Difensore Civico il ruolo di Garante della Salute; interventi a tutela delle donne discriminate; interventi volti a sconfiggere l’abusivismo speculativo, talvolta collegato alla camorra; interventi volti all’abbattimento di barriere architettoniche per i disabili; interventi in ambito scolastico e così via.

Da questa rilevante azione deriva la volontà di costruire una pubblica amministrazione nuova, trasparente, imparziale e sempre al servizio del cittadino.

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...