lunedì 3 Ottobre 2022

Il comune può stipulare convenzioni con il Difensore Civico Regionale

giovedì 31 Agosto 2017 13:51
News

Al fine di garantire ulteriori strumenti di tutela dei cittadini nei rapporti con la pubblica amministrazione, i Comuni possono predisporre un’ apposita convenzione con il Difensore civico regionale che, una volta sottoscritta, assumerà le funzioni di difesa civica locale diventando pertanto un punto di riferimento a garanzia della legalità, della trasparenza, dell’imparzialità e del buon andamento dell’azione amministrativa.

Attraverso la convenzione, il Difensore civico regionale si impegna ad intervenire d’ufficio o su richiesta di chiunque ne abbia interesse in riferimento a provvedimenti, atti, fatti, ritardi, omissioni o irregolarità compiuti da parte di uffici o servizi del Comune.

Potrà esperire tentativi di mediazione su richiesta del singolo cittadino, suggerendo le soluzioni più idonee al raggiungimento dell’accordo.

Nella sua attività locale, il Difensore civico regionale si rapporterà con i dirigenti delle strutture di volta in volta coinvolte, che saranno tenuti a prestare la massima collaborazione.

Sarà sua facoltà richiedere notizie sullo stato delle procedure sottoposte alla sua attenzione, consultare ed ottenere copia di atti e documenti amministrativi, sollecitare i competenti uffici a porvi rimedio e ad adottare gli opportuni provvedimenti.

Una ulteriore scelta di trasparenza che conferma l’impegno che si sono dati alcuni comuni, come quello di Jesi, nell’agire con rigore e imparzialità a servizio dell’intera comunità.

Translate »