GIUGNO DELLA DIFESA CIVICA IN TUNISIA

Nel mese di giugno 2023 un rilevante esempio di azione del Difensore Civico Nazionale tunisino è la seduta di lavoro tenutasi il 3 giugno con il sindaco di Bardo  Mounir Al-Talili e di altri alti funzionari del Comune per risolvere importanti questioni amministrative.

La riunione è stata rivolta ad affrontare i problemi, anche spinosi, soprattutto in ambito urbano, per ricercare adeguate soluzioni secondo la legge, la giustizia e l’equità.

L’incontro è stato generato da una violazione edilizia con contenzioso del vicinato, occasione per gestire la situazione in ambito allargato.

Lo Sportello Unico Internazionale della Difesa Civica incentiva le collaborazioni tra gli uffici del Difensore Civico e le istituzioni, in modo da prevenire e risolvere situazioni di disagio per i cittadini e di mala amministrazione.

 

Articoli correlati

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

DATI SUL NUMERO DI MINORI DI 14 ANNI CHE COMMETTONO REATI MANCANTI

ll Difensore Civico della Comunità Valenciana, Ángel Luna, afferma che l'assistenza socio-educativa dei minori di 14 anni che commettono azioni criminali viene trascurata . È così che il Difensore Civico conclude l'indagine d'ufficio, sottolineando che la prevenzione...

DIFESA CIVICA E COESIONE

DIFESA CIVICA E COESIONE

La Difesa Civica si è andata consolidando, nonostante ad essa non sia stato riconosciuto ancora in Italia il rango costituzionale, come un ‘’potere terzo’’ per la Cittadinanza protagonista  nell’ambito delle istituzioni.  Come tale svolge una sua specifica funzione di...