giovedì 6 Ottobre 2022

La svolta

giovedì 2 Luglio 2020 15:43
News

Sempre più i Cittadini si stanno rendendo conto che il Difensore Civico della Campania, Avv. Giuseppe Fortunato, con i suoi giornalieri interventi di difesa e tutela dei cittadini, rimane l’unico argine della legalità. La Regione Campania deve scrollarsi di dosso la polvere di tanti luoghi comuni. Deve imboccare la strada dell’efficienza, con una seria programmazione socio-economica. Questo sarà possibile solo con una amministrazione regionale preparata, competente e meritocratica. Il mondo del volontariato, dei movimenti civici, ha individuato nella figura del Difensore Civico, il proprio candidato per la presidenza della Regione Campania, considerata anche la sua sensibilità verso le persone fragili e povere. Già, i poveri! E se il Sud ripartisse proprio dall’Albergo dei Poveri, struttura settecentesca di Ferdinando Fuga? Con l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea si potrebbe pensare di trasferire la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo a Napoli. La banca che gestisce fondi e opportunità in un’area ormai delicata quale quella del Mediterraneo. E Napoli per la sua storia, ha tutte le carte in regola per aspirare ad avere questa istituzione. Alla luce anche della sua posizione al centro del Mediterraneo e per la sua cultura cosmopolita. Basterebbe solo ricordare che gli economisti napoletani hanno influenzato la scienza economica mondiale, da Marx alle leggi e alla Costituzione degli Stati Uniti d’America. Non va dimenticato che qui c’è la Fondazione Banco di Napoli, con il più grande e antico archivio bancario del mondo. Insomma, rendere Napoli di nuovo Capitale Finanziaria per lo sviluppo del Mediterraneo, del vicino Oriente e dell’Africa. Per fare questo, serve una svolta, una sferzata verso un futuro migliore per tutti i Cittadini. I Cittadini si devono sentire protagonisti delle politiche regionali e non semplici spettatori. Questi sono i presupposti che sono alla base della candidatura di Giuseppe Fortunato per la presidenza della Regione Campania. Se non si coglierà l’importanza di questa svolta, di un radicale cambiamento di rotta, i Cittadini campani continueranno a rimanere prigionieri dentro le sabbie mobili dell’attuale immobilismo regionale.

Translate »